Template Joomla scaricato da Joomlashow

Pellegrinaggio a Medjugorie 2013

Dal 30 maggio al 5 giugno 2013

INFORMAZIONI SU MEDJUGORJE

 I VEGGENTI. All’inizio delle apparizioni, i veggenti erano ragazzi che frequentavano la parrocchia come tanti altri. In nulla si distinguevano dai loro coetanei, andavano a scuola e la domenica alla Santa Messa, aiutavano i genitori nei lavori quotidiani in casa e nelle campagne, giocavano con gli amici ai tipici giochi dei ragazzi.
 I veggenti sono:
Mirjana Dragicevic – Soldo. Nata nel 1965. Ha avuto le apparizioni quotidiane fino al 25 dicembre 1982. Affidandole il decimo ed ultimo segreto, la Madonna le disse che avrebbe avuto le apparizioni per tutta la vita una volta all’anno: il 18 marzo. Dal 2 agosto 1987, ogni 2 del mese si incontra con la Madonna e prega con lei per i non credenti. 
Ivanka Ivankovic – Elez. Nata nel 1966. Ha avuto le apparizioni quotidiane fino al 7 maggio 1985, quando, affidandole il decimo e ultimo segreto, la Madonna le disse che avrebbe avuto le apparizioni per il resto della vita una volta l’anno: il 25 giugno, giorno dell’anniversario. 
Jacov Colo. Nato nel 1971. Ha avuto le apparizioni quotidiane fino al 12 settembre 1998. Quel giorno la Madonna gli ha confidato il decimo segreto e ha detto che gli sarebbe apparsa una volta l’anno, il 25 dicembre.
 Vicka Ivankovic – Mijatovic. Nata nel 1964. Ha tuttora le apparizioni quotidiane. 
Marija Pavlovic – Lunetti. Nata nel 1965. Ha tuttora le apparizioni quotidiane. 
Ivan Dravicevic. Nato nel 1965. Ha tuttora le apparizioni quotidiane. 

 


FRA JOZO ZOVKO. Il parroco di Medjugorje all’inizio delle apparizioni.Era parroco da pochi mesi a Medjugorje quando iniziarono le apparizioni. Da principio non aveva creduto ai veggenti ma, dopo un intervento diretto della Vergine, il suo scetticismo crollò. Sconcertate da quel voltafaccia, le autorità politiche passarono al contrattacco: setacciarono le bobine delle sue prediche, registrate dalla polizia, e fu scovata una frase sufficiente a incriminarlo per propaganda antigovernativa.Arrestato nel 1981 in agosto, fu condannato ad ottobre come colpevole di “complotto nazionalista” a tre anni e mezzo di carcere duro a Foca, in Bosnia: lavoro forzato, né contatti, né letture; al funerale della madre dovette partecipare ammanettato. In ottobre i veggenti narrarono che, durante un’apparizione, ne ebbero la visione mentre era in cella, vestito da carcerato. Alcuni dei suoi secondini riferiranno che la serratura della sua cella, benché chiusa a chiave, venisse di continuo trovata aperta, a dispetto di ogni trasferimento.Nel luglio del 1982, grazie alla pressione sulle autorità jugoslave di una compagna internazionale, promossa dal periodico italiano “Il Sabato”, la pena fu ridotta di un anno. Finché, nel febbraio del 1983, Fra Jozo fu liberato. Si saprà poi che la prigionia si era trasformata per lui in un luminoso ritiro spirituale, grazie ad alcune visioni della Vergine.Attualmente Fra Jozo Zovko è stato destinato dai suoi superiori al santuario di Siroki Brijeg. 
LA CHIESA PARROCCHIALE fu terminata e benedetta il 19 gennaio 1969 e oggi è il punto focale della vita di preghiera dei parrocchiani e dei pellegrini. All’ingresso della piazza della chiesa è innalzata la statua di pietra bianca della Regina della Pace, opera dello scultore Dino Felici.Dal 1981 è stata necessaria la sistemazione della stessa chiesa, come dei suoi dintorni. La Santa Messa e il programma di preghiera, sia diurno sia serale, si svolgono in chiesa e, in estate, sull’altare esterno.  
LA PARROCCHIA DI MEDJUGORJE è guidata dai sacerdoti francescani, membri della provincia dei frati minori dell’Erzegovina. Nei loro impegni con i pellegrini sono sostenuti dai sacerdoti provenienti da tutte le parti del mondo che sono le guide spirituali dei vari gruppi di pellegrini. 
I CONFESSIONALI.Medjugorje oggi è anche conosciuta come il confessionale del mondo. Lunghe sono le file di persone che desiderano confessarsi.I confessionali sono stati terminati nell’anno 2001.

 

 

Messaggio della Madonna di Medjugorie del 25 aprile 2009:

"Cari figli, oggi vi invito tutti a pregare per la pace e a testimoniarla nelle vostre famiglie affinchè la pace diventi il più grande tesoro su questa terrra senza pace. Io sono la vostra Regina della pace e la vostra madre, desidero guidarvi sulla via della pace che viene solo da Dio. Per questo pregate, pregate, pregate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata"