Template Joomla scaricato da Joomlashow

Saint Michael Hospital

22 ottobre 2011: l'ass. Cuore Amico ONLUS ha dato un riconoscimento speciale in memoria della dott.ssa Buggiani 

L’ospedale è situato nella Mhondoro Communal Land ed è l’unico della zona, abitata da circa 110 mila persone. Da esso dipendono 11 ambulatori rurali. L’ospedale più vicino è ad Harare, a 120 Km di distanza.

La comunità di St. Michael si è sviluppata intorno all’ospedale missionario materno infantile costruito circa 30 anni fa con il contributo della Cooperazione Italiana.

L’ospedale diretto dalla Dott.ssa Maria Grazia Buggiani fino a maggio 2011, oggi è diretto e finanziato dal Governo in attesa di un medico indicato da noi e dalle altre associazioni che collaborano con noi.

Un ostello per l’accoglienza delle mamme prossime alla genitura, una scuola, una chiesa e le case degli infermieri costruite intorno all’ospedale completano la missione di St. Michael, punto di riferimento per tutta la comunità circostante.

L’ospedale, dotato di circa 120 posti letto con reparti di medicina, chirurgia, pediatria, ostetricia e sezioni di riabilitazione, radiologia e laboratorio analisi, ogni anno ricovera circa 3500 persone e vi partoriscono 800 donne; il 6% dei bambini che nascono a St. Michael è malato di AIDS. Molti di loro rimangono presto orfani ed è per questo che, accanto all’ospedale, è stato costruito un orfanotrofio, “Casa di Mariele”, dove trovano ospitalità circa 30 bambini, ad oggi ce ne sono ospiti 45.

PER CONTRIBUIRE, PUOI FARE LE TUE DONAZIONI 
- sul conto corrente bancario presso
CREDITO COOPERATIVO VALDINIEVOLE
IBAN: IT25 A 08003 70950 00000 0101210
-sul C/c postale n° 35545581
(IBAN IT 51 Z 0760114000000035545581)
(entrambi intestati a Casagrande Il Nespolo ONLUS)
specificando nella causale il progetto di riferimento.

L'associazione Casagrande Il Nespolo è tutt'oggi dispiaciuta per la dipartita della dott.ssa Buggiani e di suo marito. Stiamo continuando, non senza difficoltà, a recuperare i soldi per le spedizioni dei container (per ognuna delle quali servono circa 7000 euro). Si accettano proposte per risparmare sul viaggio. 

 

 E’ stata realizzata “CASA di ALESSIA del NESPOLO in FIORE”, una clinica per i malati di AIDS dove vengono distribuiti medicinali e cibo, e dove vengono fatti controlli medici per circa 1000 pazienti al mese. Nel frattempo stiamo raccogliendo fondi e collaborazioni di fondazioni e altre associazioni per la ristrutturazione del vecchio ospedale per un totale di circa 50.000 € tra impianto elettrico, idraulico, infissi, controsoffitti e tetti, nonché il rinnovo della lavanderia e della cucina.

Altro progetto in cantiere è la costruzione di una struttura che accolga, in casi di bisogno, le mamme dopo il parto insieme ai bambini per un certo periodo di tempo per proseguire cure e controlli medici.

Tutto questo per non lasciare invano il lavoro svolto in 27 anni dalla dottoressa missionaria Maria Grazia Buggiani, deceduta il 13 maggio del 2011.

 

Clinica
Nella foto, la clinica per malati di Aids dedicata ad Alessia e ai figli dell'associazione "La stanza accanto"


Adriana Rindi, presidente della nostra associazione,  è stata in Zimbabwe, ospite della dott.ssa Buggiani presso il Saint Michael's Hospital e l'orfanotrofio, dal 29 giugno al 7 luglio 2010, per partecipare all'inaugurazione della clinica per malati di AIDS, che ha il nome della nostra associazione ed è stata costruita grazie all'aiuto nostro e di tutti coloro che hanno collaborato con noi e coloro che hanno fatto donazioni. Adriana Rindi è stata accompagnata dai volontari avv. Elisabetta Stellato e sig. Carlo Bartoli. La cerimonia di inaugurazione è avvenuta alla presenza del presidente dello Zimbabwe, Mugabe, e del Ministro della Sanità, ai quali sono state donate delle riproduzioni di dipinti realizzati con la tecnica della "sanguigna" dal pittore fiorentino Sergio Castiglione.

 

COME SI PUO' CONTRIBUIRE:
Lavorare a Saint Michael. Servono medici e infermieri per l'ospedale che conoscano l'inglese, che è la lingua ufficiale. L'orfanotrofio invece non necessita di personale specializzato ma è indispensabile conoscere l'inglese.

Finanziariamente. Con i soldi che arrivano è possibile migliorare la nutrizione dei bambini e dare ai più piccoli latte, uova e anche un pò di carne. Non è possibile farlo solo con il contributo governativo (che a volte non arriva proprio). E' prevista la realizzazione di una struttura dove vivranno i ragazzi più grandi (presso l'orfanotrogio Casa di Mariele) e un ostello che accoglierà e curerà le madri nel primo periodo post-parto (presso l'area dell'ospedale).

Raccolta di farmaci (vitamine, Bactrim, Gentalyn-Beta, pomate, Dacktrim, Aciclovyr, antibiotici), attrezzature ospedaliere, materiale di primo intervento, cibo (carne in scatola, latte a lunga scadenza, omogeneizzati, succhi di frutta ecc.), vestiti, lenzuola, asciugamani e coperte.

 

 

 

Nella foto, un gruppo di volontari con la dott.ssa Buggiani (al centro).

Adriana Rindi, presidente dell'associazione, è stata ogni anno alla missione. L'ultima volta, purtroppo, è stato per partecipare al funerale della dott.ssa Buggiani (18 maggio 2011) e per organizzare l'attività dell'ospedale e dell'orfanotrofio ora che non c'è più la dott.ssa Maria Grazia. 

Nei prossimi mesi la presidente Adriana Rindi tornerà alla missione per aiutare nell'organizzazione, per controllare (ora che la dott.ssa Buggiani non cè' più) che tutte le attività si svolgano per il meglio e per verificare quali sono le effettive necessità.
Chi è interessato ai viaggi missionari può contattarci.